Perché il Torino veste granata?

Perché il Torino veste granata?

- Categorie : Storia squadre

La voglia di tornare a parlare e guardare calcio era tanta. Dopo mesi di astinenza e di blocco totale del calcio italiano, finalmente si è ripartiti e la prima squadra impegnata dopo il lockdown è stata il Torino, in versione casalinga contro il Parma.

La partita si è conclusa con un pari che non accontenta nessuno. I tifosi del Torino ricominciano da dove avevano finito praticamente, senza alcun sussulto e con ben poche soddisfazioni di cui vantarsi.

Si spera nella prossima partita, considerando che almeno fino ad agosto si giocherà praticamente ogni 2/3 giorni e ci sarà sempre e comunque la possibilità di riscattarsi in via immediata dopo un risultato negativo.

Nell’attesa di scoprire il prossimo risultato del Torino, consoliamoci, per così dire, con un po’ di storie. Sappiamo bene che dietro i colori delle maglie ufficiali di una squadra, spesso e volentieri, ci sono delle storie anche piuttosto curiose e interessanti. Ciò vale per il Torino e la sua maglia color granata a maggior ragione.

L’origine della maglia granata Torino

Oggi vi spieghiamo perché il Torino veste granata. Faremo questo viaggio nella simbologia e filosofia tipicamente torinista, tra realtà e leggenda.

Secondo la narrazione corrente, inizialmente la maglia del Torino era di colore nero e arancione a righe. Poi si passò al granata, un colore legato maggiormente alla famiglia dei Savoia, storica famiglia torinese. Un tono legato a scelte familiari e belliche compiute dall’allora capostipite Luigi Amedeo di Savoia che scelse, per l’appunto, il granata come tonalità ricorrente della Brigata Savoia dopo la liberazione di Torino dall’avanzata dell’esercito franco-ispanico.

Tante altre squadre in Italia presentano questo tipo di tonalità cromatica sulle maglie. Alcune di queste, come l’Aversa Normanna e la squadra dell’Union Clodia Sottomarina, ad esempio, la misero in atto come segno di rispetto e vicinanza per quanto accaduto tanti anni fa al Grande Torino nella tristemente celebre vicenda di Superga.

Tuttavia, esiste anche un’altra versione, meno storica più popolare, secondo la quale l’origine della maglia granata associata al Torino è dovuta al fatto che il fondatore del club, un certo Alfred Dick, si fosse ispirato in qualche modo al club svizzero del Servette, di cui era tifoso. Vero o no che sia, in ogni caso la maglia granata c’è, spicca in maniera particolare nel contesto calcistico italiano e internazionale ed è quella probabilmente la cosa che conta di più.

Abbigliamento perfetto da tifoso Toro

Rievocata la storia e l’origine della maglia del Torino, è tempo di tornare ai giorni nostri e di concentrarci maggiormente su quello che potrebbe essere l’abbigliamento ideale per ogni tifoso.

Partendo, ad esempio, dalla maglia replica ufficiale del Torino versione adulto e versione bambino. Una maglia color granata attraverso cui rafforzare ulteriormente il senso di identificazione e di vicinanza con la squadra, a maggior ragione nei momenti complicati come questi.

Anche la felpa del Torino ha il suo fascino, full zip con cappuccio granata. Logo ufficiale posizionato a sinistra. Una felpa ideale per muoversi all’aria aperta, anche quando si fa sport, ad esempio.

Felpa Toro
La maglietta del Torino si rifà invece ad una t-shirt girocollo, a manica corta, in cotone, perfetta per i periodi estivi. Massima qualità e resiste alle intemperie. Lasciarpa del Toro, nel contempo, si ispira a condizioni atmosferiche decisamente più gelide. Sciarpa tubolare dalle dimensioni 150x20 e caratterizzata dall’alternanza di strisce granata con blocchi bianchi separati. Logo ufficiale inserito nella parte laterale della sciarpa.

T shirt del Torino

Condividi